Tag

, , ,

La XIX edizione avrà inizio venerdì 25 alle ore 20.00 sul colle di S. Abbondio, a nord dell’abitato di Dro (Tn). Verrà celebrata la SS. Messa rievocando così l’antico voto, firmando poi la pergamena.

Seguirà un momento nella Piazza di Dro con “Teatro di piazza con giullari” e col rinfresco presso “l’Osteria”.

Seguirà Sabato 26 alle 17.30 in Piazza a Dro si inizia il pomeriggio con la lavorazione del ferro. Alle 19.00 si apriranno  “Sotto i Porteghi a Magnar vergot“, dove per le vie del paese saranno aperti i volti in cui si potranno mangiare piatti tipi come affettati, carne salata, e anche i dolci. Alle ore 21.00 avrà inizio lo spettacolo “Grano, fuoco e cenere”.

Domenica 26 alle ore 12.00 riapertura dei “Porteghi”.  Momento di punta alle ore 16.00 la sfilata in costume d’epoca dal capitello delle guardie a sud di Cengia.

Tutto il programma disponibile da consultare qui –> Depliant.

  Storia

Evento che rievoca un antico voto, “Il voto di S. Abbondio o dei 12 sabati”. Nel 1630 periodo della peste, descritta anche dal Manzoni, grazie al cordone sanitario, sorvegliato dalle guardie, a sud del paese di Ceniga le comunità di Dro e Ceniga furono risparmiate dalla pestilenza.

In segno di gratitudine per aver superato questa pericolosa malattia, fecero voto solenne a Dio e a Sant Abbondio, di celebrare ogni primo sabato del mese la SS. Messa nella chiesetta al Santo dedicata, sul colle a nord dell’abitato.

Grazie a una nobildonna, Donna Fior, fece testamento di utilizzare la sua eredità per distribuire ai poveri di Cristo, di ritorno dalla processione Pane, Vino e Minestra.